Tutti i prezzi sono compresi di bagaglio in stiva a mano, pasto e del web check-in quando applicabile.

PRENOTA ADESSO

DA MILANO A

Cagliari
79,99€

DA VERONA A

Cagliari
79,99€

GUIDA DI CAGLIARI

Informazioni

È una delle quindici città metropolitane italiane, la cui area metropolitana (comprendente i comuni conurbati) supera i 424.000 abitanti, che divengono 488.000 con l'agglomerato urbano diffuso. La città di Cagliari è sede universitaria e arcivescovile. Città dalla storia plurimillenaria, è il centro amministrativo storico dell'isola essendo stata, sotto la denominazione di Karalis, capoluogo della provincia di Sardinia et Corsica durante il periodo romano e successivamente capitale del Regno di Sardegna, dal 1324 al 1720, e poi dal 1798 al 1814. Il suo porto è classificato "internazionale" per via della sua importanza nel panorama italiano e internazionale; svolge funzioni commerciali, industriali, turistiche e di servizio per passeggeri.


Da visitare

Il quartiere Castello di Cagliari è tutto da visitare: vi si arriva dal monumentale Bastione St Remy, collocato fra le due vie dello shopping, Via Garibaldi e Via Manno, dalle antiche “porte” che erano gli unici accessi alla roccaforte o dai moderni ascensori posizionati ai piedi del quartiere. La necropoli di Tuvixeddu, che sorge nell’omonimo colle fra il quartiere Sant’Avendrace e quello di Is Maglias, è la più grande necropoli punica di tutto il Mediterraneo, sia per estensione che per numero di sepolture. Anfiteatro romano di Cagliari è davvero suggestiva questa grande costruzione romana: risalente ai due decenni a cavallo tra I secolo a.C. e I secolo d. C., l’anfiteatro romano di Cagliari è scavato nella roccia viva calcarea del colle di Buon Cammino, nella parte alta del quartiere storico di Stampace. La basilica di San Saturnino, dedicata al patrono della città è la chiesa più antica di Cagliari: venne edificata nel V secolo d.C. e sorge nel quartiere Villanova, dove, secondo la tradizione, il santo cagliaritano sarebbe stato decapitato, nel 304 d.C. Di architettura bizantino romanica, oggi la basilica si trova all'interno di un’area recintata, in cui è inclusa una necropoli paleocristiana tutt'ora interessata da scavi archeologici. La spiaggia della città di Cagliari è il Poetto, una distesa di sabbia di 8 km che parte dalla “sella del diavolo”, il promontorio che per la sua forma si è conquistato questo suggestivo nome, fino ad arrivare al litorale di Quartu Sant’Elena.


Curiosità

Già insediamento nuragico, si fa risalire la fondazione della città ai fenici, nell'800 AC. La città in sardo si chiama Casteddu, castello, in ricordo dello status di presidio militare svolto dalla città e dalle numerose rocche costruite dai vari governi nei secoli. Durante il dominio politico piemontese, Cagliari ospitò nel Palazzo Reale (propriamente detto Viceregio) direttamente i Savoia, in seguito alla discesa di Napoleone a Torino, dal 1795 al 1814. Cagliari è stata a lungo sfruttata come roccaforte dalle varie popolazione che nei millenni la conquistavano. Questa vocazione ha dato vita ad un sistema di difesa costiero estremamente complesso ed affascinante che si articola attraverso una serie di torri come quella della Scafa, di Cala Fighera, di Sant'Elia, del Lazzaretto, di Mezza Spiaggia e del Poetto. Notevole è anche la collezione di strutture militari interne come i Castelli di Castro, di San Michele, il Forte di Sant'Ignazio e le torri di San Pancrazio e dell'Elefante. Sopra quest'ultima torre rimase nel seicento lugubremente appesa la testa del Marchese di Cea, capo di una rivolta della nobiltà locale contro gli spagnoli: appesa per ben 17 anni!