Tutti i prezzi sono compresi di bagaglio in stiva, bagaglio a mano, pasto e web check-in.

GUIDA PER VOLI A FREEPORT

Continente: America centrale

Stato: Bahamas

Capitale: Nassau

Città principale: Freeport e Lucaya

Posizione: è situata nella parte occidentale dell'isola di Grand Bahama

Moneta: Dollaro delle Bahamas

Lingua ufficiale: Inglese

Differenza orario con l’Italia: - 6 h rispetto all’Italia

Prefisso telefonico: 001242 e numero telefonico locale

Documento d’ingresso: Passaporto necessario, con validità residua di almeno sei mesi dalla data di arrivo nel Paese

Voltaggio elettricità: 220 V


Informazioni

Le Bahamas o Bahama sono uno stato insulare dell'America centrale costituito da un arcipelago di 700 isole e isolette, situate nell'Oceano Atlantico, a est della Florida, a nord di Cuba e del resto deiCaraibi, e a ovest della dipendenza britannica delle Isole Turks e Caicos. Scoperte durante il primo viaggio di Cristoforo Colombo divenendo parte della corona spagnola, furono poi conquistate dagli inglesi nel XVII secolo per divenire indipendenti nel 1973. Prima dell'arrivo di Cristoforo Colombo, queste isole si chiamavano Lucayas, derivante da lucayos, nome delle pacifiche popolazioni indigene che l'abitavano. In particolare San Salvador, l'isola su cui sbarcò l'esploratore genovese il 12 ottobre 1492, era indicata come Guanahaní. Leggendo le relazioni scritte da Colombo sulla scoperta, uno degli elementi che più attirò la sua attenzione durante il primo viaggio fu la scarsa profondità delle acque. Per questa ragione battezzò le Lucayas come Islas de la Bajamar (isole del mare basso in spagnolo). La popolazione locale risiede quasi esclusivamente nei centri abitati di Freeport e Lucaya (sede dell’aeroporto) mentre il resto dell’isola è costellato di minuscoli villaggi e strade praticamente deserte. La città di Freeport, situata sull’estremità occidentale della costa meridionale, è moderna ed efficiente ma povera di fascino.


Da visitare

Grand Bahama è l’isola più ricca di parchi e riserve naturali di tutto l’arcipelago delle Bahamas. Da visitare assolutamente il Peterson Cay National Park, un isolotto al largo di Grand Bahama con una sorprendente barriera corallina. Al Rand Memorial Nature Center situato nel cuore di Freeport  invece si possono ammirare i fenicotteri rosa, simbolo delle isole Bahamas. Il parco, inoltre, vanta meravigliosi tesori botanici. Il Lucayan National Park vanta la più lunga distesa di grotte marine del mondo, con oltre 7 km di caverne e tunnel sottomarini. Un altro parco imperdibile è il Garden of The Groves, probabilmente uno dei più bei giardini tropicali di tutta l’area caraibica grazie alle oltre 10 mila specie di fiori e piante esotiche provenienti da tutto il mondo e dalla varietà di animale ed uccelli tropicali.


Curiosità

Il nome "Bahamas" deriva dal termine spagnolo "baja mar" che significa "mare poco profondo", e si riferisce a un arcipelago di oltre 700 isole che si estende su un'area di 259.000 km quadrati nell'Oceano Atlantico occidentale. La popolazione originale delle Isole Bahamas era costituita dagli Indiani Lucayan, che vi abitarono tra il 900 e il 1500 DC.