Voli a Lamezia
Voli a Lamezia
Tutti i prezzi sono compresi di bagaglio in stiva, bagaglio a mano, pasto e web check-in.

PRENOTA ADESSO

DA MILANO A

Lamezia Terme
79,99€

DA VERONA A

Lamezia Terme
79,99€

GUIDA PER VOLI A LAMEZIA TERME

Informazioni

Lamezia Terme o più comunemente Lamezia, è un comune italiano di 70 354 abitanti della provincia di Catanzaro in Calabria. È il terzo comune della regione per popolazione, dopo Reggio Calabria e Catanzaro, e con i suoi 162,43 km² di estensione, è al settimo posto per superficie. Lamezia è una delle più giovani città italiane, fu costituita il 4 gennaio 1968 dall'unione amministrativa dei comuni di Nicastro, Sambiase e Sant'Eufemia Lamezia. La città della piana ha una notevole importanza dal punto di vista agricolo, commerciale, industriale e infrastrutturale per la sua posizione centrale nella regione e il suo territorio pianeggiante. Infatti, è sede del principale aeroporto della Calabria e uno dei primi del Mezzogiorno per traffico passeggeri, di una stazione ferroviaria tra le più importanti della ferrovia Tirrenica Meridionale e di uno svincolo autostradale. Vanta una vivace e rinomata coltivazione dell'olivo da cui si produce l'olio Lametia DOP e della vite da cui si ricavano i vini Lamezia DOC. La città prende il nome dal fiume Amato, un tempo chiamato Lametos, che l'attraversa nella sua parte più periferica. Questo nome fu originariamente dato solo all'ex comune di Sant'Eufemia Lamezia. Con l'unione amministrativa del 1968, si è scelto il nome di Lamezia per l'intera città, a cui è stato aggiunto Terme, per via delle terme di Caronte che si trovano nell'omonima frazione nei pressi dell'ex-comune di Sambiase.


Da visitare

Numerose le chiese da visitare: La Cattedrale è la più importante della città, dedicata ai SS, Pietro e Paolo, fondata dalla Contessa Eremburga intorno al 1100, in stile Normanno, più volte danneggiata dai terremoti, andò completamente distrutta col terremoto del 1638, fu ricostruita ancora più grande, in stile barocco, dal vescovo Tommaso Perrone, con ampliamento dell'edificio, portato a termine nel 1642. La chiesa di S.Antonio, officiata dai minori cappuccini, ha annesso il Convento, costruito dopo il terremoto del 1638. La chiesa, inizialmente ad una sola navata, conserva all'interno, sopra l'Altare maggiore una grande tela con la Madonna degli Angeli, S. Francesco e Innocenza III. La chiesa è denominata S. Maria degli Angeli, in seguito vi fu costruita una navata progettata come cappella, dedicata a S. Antonio. Il Museo Archeologico Lamentino inaugurato il 28 luglio 1997, è suddiviso in tre sezioni: Preistoria, Età Classica, Medioevo. Il Museo Diocesano con i suoi reperti contribuisce a documentare le vicende della diocesi di Nicastro.


Curiosità

Come in tutta la Calabria, anche a Lamezia Terme sono molte diffuse le manifestazioni religiose. Ricordiamo la festa di San Francesco di Paola, che si svolge il 2 giugno, patrono di Sambiase, nella omonima frazione. Dal 12 al 14 giugno la città festeggia Sant’ Antonio, nella frazione di Nicastro. Nei giorni 28, 29,30 giugno si svolge la festa di San Pietro e Paolo, patroni di Lamezia Terme, nella frazione di Nicastro.