Tutti i prezzi sono compresi di bagaglio in stiva, bagaglio a mano, pasto e web check-in.

PRENOTA ADESSO

DA MILANO A

Mombasa
309,99€

DA VERONA A

Mombasa
329,99€

GUIDA PER VOLI A MOMBASA

Continente: Africa

Stato: Repubblica del Kenya

Capitale: Nairobi

Posizione: sull’isola di Mombasa

Moneta: Scellino Keniota (KSH)

Lingua ufficiale: Swahili. L’Inglese è parlato correntemente

Differenza orario con l’Italia: + 2 ore in inverno e + 1 ora da marzo a ottobre durante il periodo di validità dell’ora legale

Prefisso telefonico: 00254 41 e numero telefonico locale

Documento d’ingresso: Passaporto con tre mesi o più di validità al momento dell’ingresso nel Paese e visto da acquistare prima della partenza dall’italia dal sito www.ecitizen.go.ke la ricevuta di pagamento va esibita al momento del check-in, o prima dell’imbarco in caso di check-in on line. In assenza del visto e relativa ricevuta verrò negato l’imbarco senza alcuna responsabilità imputabile al vettore.

Voltaggio elettricità: 220 V


Informazioni

Mombasa fu fondata da mercanti arabi nel secolo XI, col nome di Manbasa, e divenne presto il principale centro commerciale dell'Africa Orientale. Da qui partivano infatti le esportazioni di avorio e gli schiavi .Nel 1502 Mombasa venne proclamata sultanato indipendente all’indomani della visita di Vasco de Gama avvenuta, si racconta, nel 1498. In seguito la città fu governata da un Rappresentante del Portogallo e quindi ufficialmente designata colonia portoghese acquisendo un ruolo di rilievo nei collegamenti soprattutto verso l’India Nel XVIII secolo la sovranità passava quindi al Sultanato di Oman ritornando, nel 1728, sotto il controllo portoghese e nuovamente al Sultanato di Oman sino al 1746 per divenire, infine, un sultanato indipendente sino al 1826 con però un breve periodo di protettorato britannico. Al termine del 1830 fu annessa al Sultanato di Zanzibar mentre dal 1887 al 1898 passò completamente agli Inglesi rientrando nel Protettorato Britannico del Kenya (nominalmente sotto la sovranità di Zanzibar) e diventando la capitale del British East Africa Protectorate (Protettorato Britannico per l’Africa Orientale). In tempi più recenti Mombasa è parte integrante dello Stato di Zanzibar sino al Dicembre 1963 quando è ceduta alla neonata Repubblica del Kenia. Oggi Mombasa è una importante località turistica ma soprattutto balneare del Paese africano. Il clima è tropicale con temperature di norma elevate e con piogge abbondanti nei mesi di Aprile e Maggio e scarse a Gennaio e Febbraio.


Da visitare

Da vedere: la città vecchia (Old Town) con i quartieri di Kuze e Kibokoni caratterizzati da costruzioni in architettura Swahili, il Forte Jesus costruito dai Portoghesi e le spiagge di Nyali, Kenyatta, Bamburi, Shanzu, Shelly, Tiwi e Diani. Non lontano da Mombasa è importante visitare il più grande parco e riserva nazionale del Kenya ossia lo Tsavo West e East National Park


Curiosità

Mombasa è la seconda città, per dimensioni, del Kenya con una superficie di 295 chilometri quadrati e, secondo il censimento più recente, di 727.842 abitanti. Mombasa è gemellata con le città statunitensi di Washington D.C. e di Honolulu. Il nome, in lingua Swahili, di Mombasa è Kisiwa Cha Mvita che significa Isola di Guerra. L’abito tipico delle donne Swahili si chiama Kanga e quello degli uomini Kikoi.


Geografia

Mombasa ha una popolazione di circa 900.000 abitanti (665.018 registrati nel censimento del 1999) e si trova sull'Isola di Mombasa, circondata da due fiumi, Tudor Creek e Kilindini Harbour. A nord è collegata alla terraferma dal ponte Nyali Bridge, a sud dal servizio di traghetti Likoni Ferry, e a ovest dalla Makupa Causeway che la congiunge alla ferrovia dell'Uganda. Il porto serve sia il Kenya che le nazioni dell'entroterra, consentendo il traffico da e verso l'Oceano Indiano.