Tutti i prezzi sono compresi di bagaglio in stiva, bagaglio a mano, pasto e web check-in.

PRENOTA ADESSO

DA MILANO A

Malaga
99,99€

GUIDA PER VOLI A MALAGA

Continente: Europa

Stato: Spagna

Capitale: Madrid

Città principale: Malaga

Posizione: affacciata sul Mediterraneo, a poco più di 100 km dallo stretto di Gibilterra

Moneta: Euro

Lingua ufficiale: spagnolo

Differenza orario con l’Italia: stessa ora italiana

Prefisso telefonico: 0034 e numero telefonico locale

Documento d’ingresso: Passaporto o documento di identità valido

Voltaggio elettricità: 220 V


Informazioni

Malaga è una delle “perle” della regione spagnola dell’Andalusia. La città è il capoluogo della provincia omonima e si trova lungo quella porzione di costa nota ai turisti con il soprannome di “Costa del Sol”, cioè “costa del sole”. Il nomignolo di questa zona della Spagna rende bene l’idea sul quale sia il suo punto di forza, cioè il sole, che rende le giornate perfette per essere passate in spiaggia, in barca oppure passeggiando per il centro-città. Oltre a Malaga, sulla Costa del Sol potrete visitare altri gioiellini ancora poco conosciuti all’estero, come Ronda, Marbella e Torremolinos. Insomma, le cose da fare e da vedere a Malaga e dintorni sono davvero numerose. Dovete solo scegliere cosa inserire e cosa tralasciare nel vostro itinerario e partire alla volta della meravigliosa Spagna. L’odierna città di Malaga è stata fondata dai Fenici in tempi antichissimi. La sua posizione geografica, vicino al mare e ai piedi dei Montes de Málaga, la rese il luogo perfetto per insediare uno dei porti strategici dell’impero fenicio. Tale ruolo fu poi mantenuto dalle popolazioni che vi si insediarono successivamente, cioè i Greci, i Cartaginesi e i Romani. Nel 711 fu la volta delle conquiste arabe nel territorio di Malaga. Nel 1236 proprio i mori, dopo la caduta improvvisa del potente Califfato di Córdoba, elessero Malaga a Capitale del loro regno. La città visse un’epoca d’oro come Capitale del regno indipendente comandato dagli arabi e fu in seguito conquistata dagli eserciti cristiani guidati da  Ferdinando il Cattolico.


Da visitare

Da vedere, poi, ci sono la Plaza de Toros de La Malagueta, in stile neomudéjar, e il Foro Romano.Meritano una visita anche la fortezza dell’Alcazaba, che come suggerisce il nome è una fortificazione diepoca araba del XI secolo, e l’imponente Castillo de Gibralfaro, di epoca fenicia. Proprio dal Castello, posizionato strategicamente su un’altura che domina tutta la città, si può godere di una delle vedute panoramiche più affascinanti su Malaga. Per quanto riguarda i musei, in città ce ne sono davvero per tutti i gusti. Per primo va citato senza indugi il Museo di Picasso, che è una meta essenziale per i turisti che arrivano a Malaga. Ci sono, però, altre strutture museali degne di nota, come il Museo d’Arte e del Costume popolare e  il Museo Archeologico di Malaga, entrambi molto interessanti. A Malaga potete visitare la casa natale dell’artista Pablo Picasso. Questa si trova in Plaza della Mercede nel 1983 è stata riconosciuta come Monumento Storico-Artistico di Interesse Nazionale. Attualmente ospita la prestigiosa Fondazione Picasso.


Curiosità

Al giorno d’oggi, Malaga è orgogliosa di essere una città moderna il cui cuore commerciale è situato a Calle Larios che è come l’equivalente locale di Bond Street a Londra o calle Sierpes a Sevilla. La calle Larios è il punto di partenza ideale per iniziare a esplorare la città perchè circondata dalle piccole vie e piazze incantevoli del centro storico di Malaga, inoltre è situata ad appena 100 metri dalla magnifica Cattedrale di Malaga, di stile rinascimentale, con facciata barocca e stalli del coro di Pedro de Mena. Gli amanti dei giardini non rimarranno delusi neanche da Malaga. Nel centro della città si trovano i meravigliosi giardini dell’Alameda, e proprio all’uscita per la superstrada nord di Malaga si trova il Giardino Botanico- Storico La Concepción di Malaga, di stile inglese e con 150 anni di storia alle spalle.